Applicazione sgravi pesca: aggiornati i servizi telematici

 


Con riferimento alle imprese che esercitano la pesca costiera e la pesca nelle acque interne e lagunari, si comunica che i servizi telematici per il calcolo del premio sono stati adeguati per applicare la riduzione del 45,07%.


Con circolare n. 6/2018, l’Istituto aveva comunicato – come noto – la sospensione alle imprese che esercitano la pesca costiera e la pesca nelle acque interne e lagunari dell’applicazione del beneficio previsto dall’articolo 6 del decreto legge 30 dicembre 1997, n. 457.
A seguito di ulteriori approfondimenti compiuti dal Ministero del lavoro e dal Ministero delle politiche agricole, nel corso di una riunione intergovernativa, rettificando quanto in precedenza affermato, è stato tuttavia comunicato che l’applicazione degli sgravi per la pesca costiera e la pesca nelle acque interne e lagunari può proseguire con le modalità preesistenti anche nel 2018 senza soluzione di continuità. Le nuove disposizioni sono state fornite con la circolare n. 11/2018.
In particolare, la riduzione contributiva da applicare al premio di regolazione 2017 è fissata nella misura del 48,70%e quella da applicare al premio di rata 2018 è fissata nella misura del 45,07% (art. 1, co. 693, L. n. 205/2017).
Nella sezione “Servizi online” del sito istituzionale sono stati aggiornati i servizi telematici sulla base delle nuove disposizioni:
Servizi correlati alle PAT per aziende, altri soggetti assicuranti e loro intermediari:
– Alpi online
– Invio Telematico Dichiarazione Salari
– Riduzione Presunto
Servizi correlati alle PAN per armatori, loro intermediari e raccomandatari:
– Visualizzazione elementi calcolo
– Riduzione presunto
– Invio delle retribuzioni e calcolo del premio e richiesta certificato assicurazione equipaggio
L’istituto conferma che il termine per il pagamento del premio in autoliquidazione scade venerdì 16 febbraio 2018 e quello per l’invio delle retribuzioni è il 28 febbraio 2018.
Le imprese che avessero già inviato le dichiarazioni retributive prima dell’aggiornamento dei servizi, e quindi senza l’applicazione degli sgravi, devono provvedere a un nuovo invio con il calcolo del premio in misura ridotta.
Risultano aggiornati anche i manuali e la Guida all’autoliquidazione 2017/2018.